Chi Siamo

CHI SIAMO

ALISOLIDALI

L’idea di alisolidali comincia a concretizzarsi nel Dicembre 2013 con un “progetto di accoglienza per minori di famiglie in stato di necessità” redatto su due cartelle da Simonetta Merlin anche se, in forme diverse, era già scritto nell’animo dei soci fondatori da diverso tempo. Il nuovo disegno chiamato “alisolidali” ha così trovato un terreno fertile.
Le prime delusioni e i primi “no” sono state energia per affrontare e superare gli ostacoli, i problemi burocratici, logistici o di definizione dello statuto per un’associazione che voleva porre nuove basi per la solidarietà e l’accoglienza dei minori.
La nostra prima “assemblea” si tenne Sabato 22 Marzo e la fondazione dell’associazione la sera del 21 Maggio 2014. Nel frattempo si erano tenuti diversi incontri con il Casf, con l’Assessore alle Politiche Sociali, con esponenti dell’associazionismo e delle reti di famigli del Padovano e lo statuto era stato redatto con l’aiuto del Centro Servizi per il Volontariato. Da subito sono arrivati i riconoscimenti ed è iniziata l’attività di comunicazione e divulgazione.
Nel mese di Luglio 2014 è stato redatto il progetto e presentato alla nuova amministrazione con un incontro a Palazzo Moroni con l’assessore al Sociale che ha riconosciuto la validità degli intenti di alisolidali ponendo le basi per la collaborazione tra i Servizi Sociali e l’Associazione in favore dei bambini.
Dal 16 Giugno 2014 alisolidali è ONLUS essendo stata riconosciuta l’attività in favore di soggetti in condizioni di obiettivo disagio
Da Gennaio 2015 alisolidali accoglie tutti i pomeriggi i bambini in un luogo di accoglienza diurno messo a disposizione dall’Amministrazione.
Da Maggio 2015 siamo associazione iscritta al Registro Comunale delle associazioni con il n 3318.
Da gennaio 2016 siamo iscritti al Registro Regionale delle organizzazioni di volontariato con la classificazione PD0494

I FONDATORI

I soci fondatori sono due famiglie affidatarie, appartenenti al folto gruppo di famiglie e single accompagnati dal Centro per l’Affido e la Solidarietà Familiare, CASF di Padova.
Punto di forza di alisolidali è l’esperienza decennale dei soci nel campo dell’affido e solidarietà familiare.
La competenza e la preparazione è stata completata nelle reti parrocchiali dove, anni di servizio e volontariato hanno portato ad incontrare, conoscere e collaborare con numerose realtà nel territorio e  che operano in favore dei minori.
In questo contesto è stato possibile avvicinare numerose persone disposte al volontariato ed alla solidarietà, attente ai problemi ed ai bisogni dei minori in stato di necessità.

COSA FACCIAMO

aiutiamo i bambini e le loro mamme in difficolta'

Alisolidali aiuta i bambini attraverso la solidarietà familiare con progetti di accoglienza, assistenza, istruzione, affido, sostegno diretto. Aiutiamo e sosteniamo donne-mamme sole.

Siamo aperti all’accoglienza e alla solidarietà con un obiettivo comune: dare l’opportunità a tutti i bambini e i ragazzi di crescere felici, ed aiutare coloro che per vari motivi questa possibilità non ce l’hanno.

Alisolidali guarda al futuro perché aiutare i bambini a crescere felici significa attivarsi per far sì che un domani ci siano degli adulti migliori.

I soci fondatori sono due famiglie affidatarie associate al Centro per l’Affido e la Solidarietà Familiare del Comune di Padova Assessorato alle Politiche Sociali che hanno attivato una rete di famiglie e single per il sostegno e la promozione della solidarietà familiare attraverso l’utilizzo di tutte le risorse presenti nel territorio per la promozione della salute e del benessere dei minori.

Abbiamo creato una rete di solidarietà per andare incontro alle necessità delle famiglie in difficoltà nella sfera economica, sociale ed educativa dei minori segnalati dalle Istituzioni, dalle associazioni, dalla Parrocchia, dalla Caritas, dalla scuola, dal CASF nonché dai Servizi sociali territoriali.

Gli intenti e gli obiettivi si inseriscono nella progettualità che i Servizi Sociali cittadini perseguono da tempo ma con una marcia in più, dato che Alisolidali nasce spontaneamente nel territorio da famiglie inserite nel tessuto sociale, a contatto diretto con le problematiche dei minori e con l’esperienza personale data di anni di attività nel campo dell’affido.

METTERE IN RETE FAMIGLIE/SINGLE

L’obiettivo è quello di mettere in rete famiglie/single, appositamente formate, disponibili ad affiancare, gradualmente e attraverso un processo di conoscenza reciproca, altre famiglie che si trovano in difficoltà nell’affrontare i problemi quotidiani o che presentano modelli educativi carenti.
La rete metterà in contatto situazioni di disagio con situazioni di disponibilità alla solidarietà
Si cercherà di coordinare interventi in modo da far coincidere una certa disponibilità di tempo e mezzi con una certa richiesta o necessità di aiuto. Il punto di forza sarà la creazione di relazioni tra famiglie per la creazione di un “villaggio” dove pubblico e privato siano forza collaborante per il benessere del minore.

Il nome alisolidali

“Il ricordo di Alì, il più piccolo tra noi, rimarrà sempre nei nostri cuori”

01

PRIMA STESURA DEL LOGO

Il nome alisolidali oltre al significato simbolico di ali protettrici riprodotte in un grande abbraccio, raffigura anche le ali che vorremmo aiutare a far crescere in tutti i bambini per renderli davvero felici e liberi. E’ stato anche scelto per portare sempre con noi il ricordo di Alì il più piccolo dei bambini che abbiamo accolto e che ha commosso e coinvolto moltissime persone. Con l’arrivo di Alì è nato un movimento di solidarietà e vicinanza tra famiglie che ci ha emozionati e ci ha indotto ad iniziare l’avventura di alisolidali. Qui sotto é riprodotto il primo logo di Alisolidali creato nel 2014.

02

ALÌ AVEVA 40 GIORNI, TRASCORSI IN OSPEDALE

Alì aveva 40 giorni tutti trascorsi in ospedale, per lo più in culla e amorevolmente accudito da tutto il personale ospedaliero. Soffriva dalla nascita, era urgentissimo trovargli un nucleo famigliare per continuare le cure mediche, iniziare quelle psicologiche ed affettive in attesa della sistemazione della madre in gravi difficoltà. Alì è arrivato a pochi giorni dal Natale e per noi è stato un dono d’Amore. Il dono di Alì è stato condiviso con molte famiglie e persone vicine che si sono subito attivate con spirito di solidarietà e accoglienza, spinto oltre al dovere di un buon Cristiano. L’Amore per i bambini deve essere universale, deve avere tutti i colori dell’arcobaleno, deve appartenere a tutti i partiti ed è di tutte le religioni.

03

PER UN DOMANI CON UOMINI MIGLIORI

Condividere la missione di alisolidali significa avere il desiderio che tutti i bambini possano crescere felici ed abbiano le stesse opportunità, le stesse aspettative di vita e che soprattutto non siamo mai lasciti soli.
Solo così possiamo guardare al futuro e far si che un domani ci siano adulti migliori.

Riconoscimenti

  Carissimi, vi leggo da Londra sulla Difesa del Popolo. Congratulations per la vostra iniziativa, coraggio ed entusiasmo. Renato Zilio reporter freelance, missionario a Londra per i migranti.
God bless you. Padre Renato
Volevo complimentarvi con voi per la generosa e benefica iniziativa, vi ammiro molto, sempre sensibili e generosi con la vostra calorosa solidarietà alle esigenze dei più piccoli e indifesi. Nel mio ”piccolo” vorrei offrire il mio semplice contributo anche se in forma di tempo. Tenetemi informata sull’attività e organizzazione !Un grande abbraccio di in bocca […]
Cristina
Carissimi , Vi raggiungo, vi accompagno e vi aiuto, con la preghiera. Grazie e complimenti per il vostro progetto che ha dell’incredibile, e poiché voi ci credete il Signore è con voi e vi dice: “Non temete, guardate gli uccelli del cielo non seminano non mietono …Il Padre vostro li nutre…” Quante cose vi vorrei […]
Suor Anna Veronese
Ho letto cara Simonetta e mi sono commossa nel pensare il nascere di una così nobile iniziativa dal cuore di una mia ex allieva. Sicuramente il Signore benedice questa vostra gratuita solidarietà verso chi è più svantaggiato e non vi farà mai mancare l’aiuto e la presenza di altre persone disponibili a darvi una mano. […]
Suor Teresa